VeganStart

Come sciogliere il cioccolato

Sciogliere il cioccolato

Gli amanti dei dolci e della pasticceria, almeno una volta nella vita si saranno domandati come sciogliere il cioccolato nel modo giusto. Grumi eccessivi e bruciature accidentali, infatti, sono alla base degli errori più comuni. In questa nostra nuova guida apprenderete le tecniche principali e le regole base per ottenere un cioccolato fuso perfetto, che potrete impiegare in svariate vostre ricette di dolci.

Come sciogliere il cioccolato: le tecniche

Il cioccolato può essere sciolto in vari modi. Il più comune è a bagnomaria, ma è possibile farlo anche nel forno classico o a microonde. Tre metodi validi ma ciascuno dei quali richiede chiaramente degli accorgimenti.

Bagnomaria

Il metodo più sicuro e probabilmente anche il più diffuso per sciogliere il cioccolato è quello a bagnomaria. In pochi minuti otterremo un risultato ottimale e senza grumi, ecco i passaggi da seguire.

Riempiamo un pentolino per un terzo di acqua, posizionando sopra una ciotola più piccola. Sminuzziamo il cioccolato e mettiamolo nella ciotola la quale non deve toccare i bordi né il fondo del pentolino. Accendiamo la fiamma medio-bassa fino a quando il cioccolato non inizierà a sciogliersi. A questo punto mescoliamo continuamente fino a raggiungere il punto di scioglimento perfetto.

Microonde

Il procedimento di scioglimento tramite microonde è certamente più rapido ma occorre fare molta attenzione ai tempi.

Sminuzziamo il cioccolato e mettiamolo in un contenitore per microonde. Impostiamo la minima potenza del forno e cominciamo impostare 40 secondi circa se le scaglie sono di media grandezza altrimenti dimezzare la durata a 20 secondi. Terminato il tempo controlliamo se il cioccolato è sciolto altrimenti rimettiamolo nel microonde per altri 10 secondi. Tra un controllo ed un altro mescoliamo per evitare la formazione di grumi. I tempi di scioglimento variano a seconda del tipo di microonde utilizzato.

Forno tradizionale

Chi lo ha detto che il cioccolato non si può sciogliere anche nel tradizionale forno, elettrico o a gas?

Utilizziamo un contenitore in metallo sul fondo del quale metteremo il cioccolato in pezzi. Regoliamo il forno alla temperatura minima e mettiamo al suo interno il contenitore. Attendiamo, controllando che la temperatura non salga troppo e mescoliamo frequentemente. Anche in questo caso è impossibile stimare un tempo esatto di scioglimento.

Sciogliere il cioccolato: errori da evitare e consigli

Sciogliere il cioccolato è un procedimento tra i più comuni nell’ambito della pasticceria ma per un’ottimale riuscita occorre prestare la massima attenzione. Diversi fattori possono infatti incidere sulla buona riuscita dell’intero procedimento. Dopo aver scoperto le regole principali per sciogliere il cioccolato, ecco alcuni consigli utili per ottenere la giusta consistenza senza errori:

  • Non fare mai sciogliere il cioccolato a contatto diretto con la fonte di calore
  • Non mettere mai il cioccolato a temperature troppo elevate
  • Evitare di fare entrare in contatto il cioccolato con l’acqua

Ecco invece qualche suggerimento finale: non mescolate mai con troppo vigore il cioccolato. Questo, infatti, potrebbe far incorporare una eccessiva quantità di aria rendendolo troppo molle se caldo o troppo duro se raffreddato. Da evitare, infine, cucchiai di legno che, oltre a compromettere il gusto, contribuiscono alla formazione di bolle in superficie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *